26/05/2019 – Guia e l’anello del Cartizze

Domenica 26/05/2019
Difficoltà E – Dislivello in salita 800 m – Tempo di percorrenza (con soste) circa 7-7.30 ore
Camminata di media difficoltà per dislivello e lunghezza su sentieri escursionistici e strade asfaltate/sterrate
Contributo di partecipazione 8 € per i soci e 12 € per i non soci di Alpinia (è esclusa la merenda/degustazione presso un’azienda vinicola, in corso di organizzazione, eventualmente da pagare in loco)
Ritrovo alle ore 9.00 davanti alla chiesa di San Giacomo a Guia (ampio parcheggio) o alle ore 7.30 al parcheggio davanti alla chiesa parrocchiale di Cadola (Ponte nelle Alpi) – Iscrizione obbligatoria – Pranzo al sacco – Si consiglia l’uso di scarponcini o scarpe da trekking per i lunghi tratti di sentiero

Categoria:

Descrizione

Domenica 26/05/2019
Difficoltà E – Dislivello in salita 800 m – Tempo di percorrenza (con soste) circa 7-7.30 ore
Camminata di media difficoltà per dislivello e lunghezza su sentieri escursionistici e strade asfaltate/sterrate
Contributo di partecipazione 8 € per i soci e 12 € per i non soci di Alpinia (è esclusa la merenda/degustazione presso un’azienda vinicola, in corso di organizzazione, eventualmente da pagare in loco)
Ritrovo alle ore 9.00 davanti alla chiesa di San Giacomo a Guia (ampio parcheggio) o alle ore 7.30 al parcheggio davanti alla chiesa parrocchiale di Cadola (Ponte nelle Alpi) – Iscrizione obbligatoria – Pranzo al sacco – Si consiglia l’uso di scarponcini o scarpe da trekking per i lunghi tratti di sentiero

Dalla chiesa dedicata a San Giacomo a Guia ci dirigiamo a Sud: lasciamo presto il centro abitato per immergerci, risalendolo, in un bel bosco di castagni. Un sentiero in decisa salita ci fa raggiungere il Col Moliana e successivamente, con un bel po’ di saliscendi, il Col Mongarda, entrambi ottimi punti panoramici. In netta discesa raggiungiamo il punto tappa presso un’azienda vinicola e, dopo la sosta con degustazione vini, ci dirigiamo convinti verso il colle del Cartizze. L’Osteria senza Oste sarà la prossima tappa, ma per chiudere l’anello dovremo scendere a Santo Stefano per poi risalire a Guia e Guietta, da cui faremo ritorno alle auto.

* Autorizzo il trattamento dei miei dati personali, ai sensi del D.lgs. 196 del 30 giugno 2003 ( Privacy policy )